#FeminaCares: affrontare l'autolesionismo nelle ragazze adolescenti

Feminacares Dealing With Self Harming Teenage Girls



ragazze

Improvvisamente, il numero di casi di autolesionismo è in aumento nelle giovani donne, in particolare nelle adolescenti. Questo si nota di più nelle ragazze delle scuole superiori e in età universitaria. Ho notato un aumento dell'autolesionismo non suicidario. Credo che questo tipo di autolesionismo sia un modo dannoso per affrontare il dolore emotivo, la rabbia intensa e la frustrazione derivanti dalla pandemia.

Prevalentemente, l'auto-taglio è un meccanismo di coping ed è considerato un modo per affrontare le pressioni dello stress e dell'ansia. Molte volte la ferita è un'espressione fisica del dolore emotivo e del tumulto che stanno subendo. Spesso questi giovani sono vittime di depressione, ansia, abusi fisici o sessuali e abbandono. Il taglio è generalmente un grido di aiuto e attenzione e non un vero e proprio tentativo di suicidio poiché i tagli sono superficiali e non abbastanza profondi da causare gravi emorragie con conseguente morte. Il taglio può anche essere una dipendenza, un diversivo dal trauma che stanno subendo.

SaluteImmagine: Shutterstock

Fattori istigatori di autolesionismo

Questi fattori possono portare una persona a fare autolesionismo:

  • Conoscere persone che si fanno del male e trovano 'conforto'.
  • Coloro che hanno vissuto una situazione di vita stressante come un evento traumatico, instabilità familiare o hanno un'incertezza sull'identità sessuale.
  • Persone che vivono in isolamento sociale: la pandemia ha aumentato questi casi con quarantene domestiche e blocchi.
  • Condizioni di salute mentale, come ansia, depressione o disturbi della personalità.
  • Consumo di alcol o droghe o dipendenza.

Se conosci qualcuno che ha affrontato una delle situazioni di cui sopra, dovresti vegliare. Inoltre, fagli sapere che non sono soli e offri supporto. I membri della famiglia e i genitori devono fare attenzione alla giovane donna che indossa abiti lunghi o pantaloni lunghi per nascondere i segni di taglio.

Trattamento per l'autolesionismo

Il trattamento per il taglio può includere l'autoaiuto o un aiuto professionale. Nell'auto-aiuto, aiuta a costruire intorno a te un sistema di supporto di amici e familiari che sono amorevoli e premurosi e sono disponibili per te come distrazione nel momento in cui c'è la necessità o il desiderio di infliggere autolesionismo. Uno psicologo qualificato, dall'altro, farà leva sulla propria esperienza e terapie collaudate come DBT e REBT per esplorare la causa principale del problema.

Leggi anche: Discorso di esperti: PCOS e salute mentale