Sfatare 4 miti comuni associati alla sindrome dell'ovaio policistico (PCOS)

Busting 4 Common Myths Associated With Polycystic Ovary Syndrome



soluzione del problema della caduta dei capelli

Salute

Immagine: shutterstock

La sindrome dell'ovaio policistico (PCOS) è una malattia endocrina comune tra le donne in età riproduttiva. In effetti, gli studi hanno dimostrato, una donna su cinque in età riproduttiva in India soffre di questa condizione e negli ultimi tempi è più frequente nelle ragazze adolescenti. La PCOS è, infatti, la disfunzione ovulatoria più comune che causa subfertilità e necessità del trattamento per concepire.

alimento ricco di iodio per la tiroide

La condizione è caratterizzata da una produzione extra di testosterone, periodi irregolari e ovaie ingrossate. Infatti può sembrare strano ma non tutte le donne con PCOS manifestano sintomi simili. Tuttavia, nonostante sia una condizione molto discussa, ci sono pochissimi che capiscono veramente la PCOS, i suoi sintomi e le condizioni ad essa correlate. È circondato da una serie di miti di cui le donne oggi si preoccupano così tanto, quando in realtà non hanno assolutamente nulla da temere. Il dottor Nusrat A H, consulente ostetrico e ginecologo, Ospedali per la maternità, Banashankari, Bangalore, spiega qual è il vero problema se ti viene diagnosticata la PCOS.

Salute

Immagine: shutterstock

MITO 1: PCOS ti renderà obeso

Sebbene molte donne con diagnosi di PCOS abbiano parlato della loro difficoltà a perdere peso, non ci sono ricerche per dimostrare la credibilità di questo mito. Uno dei sintomi di base della PCOS è la resistenza all'insulina, che fa fluttuare notevolmente i livelli di zucchero nel corpo di una donna. Questa fluttuazione confonde il corpo facendolo usare l'energia esistente. Con un'attività fisica regolare e un'alimentazione sana, l'aumento di peso o l'obesità possono sicuramente essere controllati. Considerando che oggi le donne urbane conducono uno stile di vita sedentario e spesso prestano meno attenzione a un regime di esercizio fisico, può portare a complicazioni.

rimedi efficaci per la caduta dei capelli

MITO 2: PCOS influenzerà la gravidanza

Poiché la PCOS influisce negativamente sui follicoli e sulle ovaie, è dato per scontato che le possibilità di concepimento siano pari a zero. La diagnosi di PCOS non è una scusa per interrompere la contraccezione. Le donne che hanno PCOS possono sicuramente avere un numero simile di bambini senza assistenza come qualsiasi donna. Con i consigli e la guida del tuo ginecologo, che può prescrivere farmaci per migliorare l'ovulazione, le donne con questa condizione possono concepire. Questo mito ha causato alti livelli di ansia e panico tra diverse donne, il che è completamente inutile. Anche se in alcuni casi la gravidanza naturale è difficile, oggi sono disponibili tecnologie di riproduzione assistita di fascia alta per aiutare a ottenere una gravidanza di successo. La PCOS non è sicuramente una scusa per saltare la pratica del sesso sicuro o saltare la contraccezione.

MITO 3: PCOS riguarda solo la salute mestruale, niente di più

Salute

Immagine: pexels.com

Assolutamente no! La PCOS, se non trattata, può causare diverse complicazioni al cuore e al fegato. Nella PCOS, i lipidi diventano irregolari, il colesterolo diventa alto e anche la pressione sanguigna aumenta. Tutti questi sintomi insieme possono aumentare i rischi di avere un infarto o un ictus (rischio di insulina + diabete). I pazienti affetti da PCOS, in particolare quelli obesi, devono essere sottoposti a screening per gli acidi grassi epatici non alcolici. La PCOS colpisce anche le ghiandole tiroidee e le ghiandole adrenaliniche, se lasciate incustodite. Purtroppo in alcuni casi la PCOS può anche aumentare il rischio di cancro dell'endometrio e cancro al seno. Pertanto è consigliabile cercare un intervento medico all'inizio della vita piuttosto che prolungare lo stesso.

come fermare la caduta dei capelli immediatamente

MITO 4: PCOS può essere auto-diagnosticato

Mestruazioni irregolari, sbalzi d'umore, aumento di peso e acne sono tutti sintomi comuni della PCOS. Tuttavia, solo perché stai vivendo lì non significa che tu abbia PCOS. Questi possono essere causati da varie altre possibilità come il cambiamento dello stile di vita, il cambiamento delle abitudini alimentari, il tipo di pelle e altri. L'unico modo per confermare se si ha la PCOS è visitare il ginecologo e farlo controllare professionalmente. Più comunemente viene eseguita un'ecografia per confermare la presenza di PCOS.

La PCOS può essere riscontrata comunemente nelle persone a cui è stata precedentemente diagnosticata la condizione. La pandemia COVID-19 ha aumentato i livelli di stress che le donne con PCOS hanno lottato molto di più e hanno avuto più difficoltà a cavarsela. Alcune cose che si possono fare per controllare la condizione e assicurarsi di condurre una vita sana sono praticare una sana routine con un'adeguata attività fisica, una corretta alimentazione con una dieta equilibrata, praticare yoga e meditazione per controllare lo stress e riequilibrare la salute mentale e soprattutto seguire un ritmo di sonno sano. È fondamentale non solo seguire queste pratiche salutari, ma anche informare il medico ogni volta che si notano cambiamenti o nuovi sintomi. Ciò consentirà al medico di gestire la situazione con attenzione, prescrivere i farmaci giusti e offrirti opzioni e alternative sanitarie migliori, se ritenuto necessario. Sebbene la condizione non abbia una cura, può sicuramente essere trattata e portata sotto controllo con la giusta cura e attenzione. La consapevolezza e il trattamento tempestivo sono fondamentali per mantenere una buona salute.

Leggi anche: Discorso di esperti: PCOS e salute mentale